Il Re è morto. Ed io voglio ricordarlo cosi.

La vita è ingiusta? Forse si, forse no..

Venerdì 25 marzo è venuto a mancare Italo Cillo, RE indiscusso del panorama Internet Marketing italiano, il pioniere dei pionieri che grazie alla sua CerchiaRistretta.it, sito ad abbonamento mensile, ha letteralmente plasmato l’intero internet marketing sul territorio nazionale.

Oggi 9 internet marketer su 10 sono passati da Cerchia Ristretta, hanno appreso il marketing online da Italo Cillo, e volendo specificare l’infomarketing.

Italo dopo centinaia di interviste ricevute grazie al suo incredibile successo, veniva etichettato come il “Guru dell’internet marketing”. 
Praticamente se oggi ti stai occupando di Internet Marketing lo devi a Italo Cillo, probabilmente anche se non sei passato direttamente a lui.

Praticamente oggi quando in una pagina di vendita leggi: “fantomatici guru” nel 70% dei casi era un attacco a lui. Attacco da persone che avevano investito 1000, 2000, 3000€ euro in programmi di formazione per guadagnare online e dopo un anno avevano venduto online non più di 100€ per poi pensare di poter insegnare agli altri come guadagnare online.

Ragazzi credetemi. Ne ho viste di ogni e mi son fatto certe grasse risate… 😀

É lui, solo lui,  che ha parlato per la prima volta in Italia di come guadagnare online in Italia partendo dalle tue passioni e farlo in modo etico e continuativo.

Se non conoscevi Italo, prima di queste righe, te lo voglio presentare così come piace ricordarlo a me, davanti a oltre 2000 persone alla fiera di Rimini in un evento spettacolare, dove ha presentato sullo stesso palco che poco dopo ha visto protagonista anche Robert Kiyosaky, l’autore best seller di Padre Ricco Padre Povero.

Era l’unico formatore Italiano in mezzo ai più grandi formatori mondiali.

Era un evento in cui si parlava di opportunità di Business per 3 giorni. Ecco il video:

Durante i 3 giorni, si scherzava sui bodyguard degli altri formatori, di R. Kiyosaky ecc.  e a cena scherzosamente disse: “Io sto tranquillo, noi abbiamo Andrea, con 3 anni di lagunari ha più esperienza dei bodyguard di Kiyosaki! 😀 😀 😀 “. Da quel momento si farnetivacano comportamenti da Bodgyuard per Rimini. 😀 😀 Che ricordo carino! 😀

Ricordo che il giorno dopo mi accingevo ad andare in stazione per tornare a Bari e li Italo che per me, non solo allora era il mio datore di lavoro, ma aveva sempre il fascino naturale dell’autorità buona e saggia, come lo era per migliaia di persone in tutta italia infondo, mi disse: “Andrea! Torni a casa da solo? Vieni con noi, non ti dimenticare che anche io sono di Bari – sorridendomi!”.

Era il primo viaggio condiviso con Italo, Francesca, Gabriel e Surya (Shanti era partito per Roma) altrimenti facevo l’en plein! 😀

Ero felice come una pasqua.
Era bello stare con loro, senza skype, ma dal vivo (premesso che loro vivono a Malta io a Bari) lo è tutt’ora ma in quell’occasione c’era un’atmosfera di “Magia”.
Arrivati a Bari ebbi il piacere di presentare la mia famiglia alla presente Famiglia Cillo.

A me piace ricordarlo così!: “Magico”!

Quello che ha fatto con l’internet marketing è magia allo stato puro.
Plasmare la vita di migliaia di persone non è cosa da tutti.

La scossa di terremoto

Quando Venerdì 25 marzo sono venuto a conoscenza della sua scomparsa sono andato LETTERALMENTE IN TRANCE!

Non avevo più la forza di lavorare. Tanto da non riuscire a trattenere le lacrime con mia moglie quando chiamai Shanti (il figlio): “É vero?? Non è possibile!!! Mi dispiace troppo… 🙁 “.

Un colpo allo stomaco che ricordo ancora. Non mi sentivo così nemmeno dopo la morte di un parente.

Collaboro continuativamente da anni con diverse realtà e quando lavori così a stretto contatto si crea sempre un legame, certo dipende dal carattere di ognuno di noi, ma almeno con me è sempre stato così. Lavoro con tutta la famiglia Cillo da circa marzo 2011 e lavorandoci tutti i giorni i rapporti si stringono, poi loro sono adorabili, non puoi non adorarli.

Inizialmente era quasi un tabù dire che lavoravi per Italo Cillo.

Retroscena divertenti

Mi ricordo una volta ad un meeting dal vivo a Senigallia in un posto bello ed isolato l’Hotel Belsit in una delle classiche passeggiate dopo pranzo Italo mi disse: “Andrea, una raccomandazione: non voglio limitare le tue ambizioni ma tieni quanto più possibile in riserbo il fatto che lavori per me, dobbiamo crescere ancora tanto e tu sei una di quelle belle sorprese da non rovinare.
Se scoprono in giro che lavori per me ti assaliranno!

Praticamente in maniera educata ed elegante mi fece capire che non amava sbandierare al vento i nomi dei componenti del suo Team. 🙂

Quando abitavo nella mia vecchia casa, ero in 47 metri quadri mura comprese, un buco di casa, ma allo stesso tempo un accogliente nido nel quale far crescere mio figlio.

Allora non avevo l’ufficio come adesso, la camera principale aveva un misera scrivania, in un angolo, comprata a 20€ dall’Ikea e il vecchio portatile. Quando Italo mi chiamava la mattina per chiedermi di fare alcune cose su italocillo.it o su un’altro sito solitamente il mio birbante era in casa a giocare, spesso la TV era accesa e aprire una chiamata su Skype con tutto questo chiasso di fondo diciamo che non era proprio l’ideale. Italo in una di queste chiamate mi fa: “Andrea, devi essere veramente un supereroe! – ridacchiava – 🙂 “, “Perché Italo…?”, “Non so come tu faccia a lavorare con tutto quel frastuono! Solo un supereroe ci riuscirebbe! Io non ce l’avrei mai fatta…”.

Era la stessa persona che apprezzava la presa d’iniziativa, mia inclinazione naturale, e la voglia di essere autonomi e migliori sempre, la stessa persona che ti faceva mandare una email per dirti: “Sono talmente contento dei lavori che stai eseguendo che da questo mese in poi vedrai il tuo compenso pattuito aumentato di X euro”.
Detto. Fatto. Diciamo le chiacchiere le lasciava agli altri. E lo faceva di sua spontanea volontà. Quale miglior modo per stimolarti e a mantenere il focus sempre alto sulle attività?

La stessa persona che quando mi sono sposato mi disse che non poteva venire e mi fece un regalo “intimo” se così vogliamo più generoso del 90% delle persone invitate. E se conosci minimamente cosa sono i matrimoni a Bari e le sue usanze…capisci bene che anche da questo gesto è stato un grande.

Oggi io posso dire di essere stato davvero onorato di aver lavorato per 5 lunghissimi anni CON LUI E PER LUI!

Italo era anche un maestro di meditazione. Ho provato ad avvicinarmi anche a questo mondo. Ma invano. La meditazione almeno in questo periodo della mia vita la riesco a praticare solo quando sono in apnea a pescare. Sono fiero di aver avuto un maestro, un mentore e anche un datore di lavoro oltre che un amico sempre pronto a darti un consiglio, sempre disponibile quando lo chiedevi e che davvero “ha dato tutto quello che poteva su questo mondo”.

Chi conosceva più da vicino Italo spesso intraprendeva un’azione “per essere un pochino come lui”. 🙂

Era una persona che influenzava dolcemente con i suoi modi sempre educati e rilassati. Un vero esempio.

Caro Italo queste poche righe rimarranno qui impresse finché il mio blog esisterà, è il mio personale tributo che si unisce alle migliaia di like, reactions e commenti che il web ha scritto in pochi giorni in tuo onore.

italoLe persone su questa terra si sa sono di passaggio, i tuoi insegnamenti però rimarranno impressi nella nostra mente.

Hai lasciato il segno su questa terra, Italo!
GRAZIE PER TUTTO ITALO!

Se esiste una vita dopo questa, ti verrò a cercare!