Aumenta l’interazione dei post con questa tecnica

CHE COS’HANNO IN COMUNE UN SOCIAL MEDIA MANAGER, UN ARCHITETTO E CRISTIANO RONALDO?

Oggi voglio farti conoscere una tecnica psicologica che puoi usare per aumentare l’engagement dei tuoi contenuti online. 

Ma perché ti ho fatto il paragone tra social media manager, architetto e Cristiano Ronaldo?

Perché molto spesso queste figure sono simili ed incomprese.

Facci caso: la mente umana non è disposta ad apprezzare che qualcuno giudichi, ma è molto più disposta a giudicare…

io la chiamo la sindrome del giurato, quella capacità intrinseca di dare giudizi frettolosi pur di dire la propria. 

Le persone hanno bisogno di dire la propria, amano farlo.

L’architetto è un lavoro molto simile al ruolo dei Marketers…perché ti dico questo? 

Mi sono reso conto, stando a contatto con questa figura, che è uno dei lavori più bistrattati dei lavori appartenenti ad un albo professionale.

Ora ti chiederai, “sì, ma perché?” 

Per troppe persone, affidarsi ad un architetto per farsi arredare casa, è quasi come una violenza del gusto personale, quasi un giudizio improprio dell’incapacità di poter arredare casa da soli.

Eppure…dietro il mondo dell’architetto ci sono leggi, regole, studi sui materiali, scelta degli arredi, un mondo incredibile…ma c’è una grandissima parte di persone non disposta a pagare questa figura.

Queste persone appartengono molto spesso alla categoria di imprenditore “grezzotto”, colui che la maggior parte delle volte non è disposto a dare valore al tempo che si impiega per migliorare un prodotto/servizio.

Quando si delega un lavoro…c’è un aspetto che molto spesso viene ignorato: l’aspetto dell’occupazione del tempo. 

L’architetto, per fare i suoi calcoli, ridisegnare l’appartamento e fare il proprio lavoro, impiega del tempo…eppure dall’esterno si tende a sottovalutare il suo valore. 

Dall’esterno sembra tutto troppo facile…la gente tende spesso a dire “eh vabbè, potevo farlo anch’io”, perché è troppo facile quando si ha la “pappa pronta”. 

Questo è un grande problema quando chi hai di fronte è una persona che crede di sapere.

C’è la persona che sa e non fa, la persona che crede di sapere e non fa, la persona che crede di sapere e che fa…

Primariamente ci concentriamo su coloro che credono di sapere, sempre pronti a giudicare e puntare il dito.

Ti ho parlato dell’architetto, adesso passiamo alle altre due figure.

Il Social Media Manager fa una serie di azioni e operazioni che chi è all’esterno ignora totalmente.

Ignora cosa significa dover gestire la comunicazione, tracciamenti, traffico, i trend del momento, dover scegliere determinate grafiche per comunicare al meglio il messaggio giusto.

E cosa c’entra il calcio? Cosa c’entra Cristiano Ronaldo?

Te lo spiego con una metafora calcistica: 

“Ci sono tanti modi per calciare un pallone, c’è chi lo fa in modo amatoriale e chi lo fa in modo professionale. Se non sei disposto a pagare di più chi ti calcia il pallone in maniera professionale, allora tu e i tuoi servizi rimanete amatoriali”. 

La tendenza psicologica al giudizio ti porta a capire che ogni leva, ogni problema, ogni crisi, può diventare un’opportunità. Dietro ogni problema c’è un’opportunità.

Puoi sfruttare l’attitudine delle persone a dare giudizi per renderli giudici del tuo contenuto.

CREA CONTENUTI IN CUI CHIEDI ESPLICITAMENTE ALLE PERSONE DI CRITICARE (critica il mio video, critica il mio palazzo…)

Qui sul mio sito trovi un paio di articoli in cui scoprii questa attitudine quando iniziai a cambiare titolo ad un post in cui mostravo, per divertimento, i marchi che avevo creato.

Mi resi conto che cambiare il titolo in “critica il mio logo” iniziò a far scatenare una serie di commenti quando ancora non c’erano i social. 

DEVI SCRIVERE SUI SOCIAL? METTI LE PERSONE IN CONDIZIONE DI GIUDICARTI.

Troverai la persona più violenta, quella più buona…ma al tempo stesso avrai un tasso di coinvolgimento molto alto.

CASO STUDIO: 

sto seguendo il sito www.giutesoridipuglia.it 

Qualche tempo fa è uscita la notizia di Briatore e della sua pizza con patanegra a 65 euro.

Io ho preso questo trend e ci ho creato un parallelismo: Briatore mette il patanegra sulla pizza, l’azienda che seguo vende il capocollo di Martina Franca.

Ho creato un semplicissimo post “Altro che patanegra, sulla pizza mettici il capocollo di Martina Franca” e si è scatenato un caos incredibile nei commenti, di gente che litigava tra loro.

Quindi ricordati:

RENDI IL TUO PUBBLICO GIURIA, CHIEDI LORO CRITICHE E CONSIGLI E VEDRAI L’ENGAGEMENT DEI TUOI POST SCHIZZARE IN ALTO!