Pausa cena finita: Ecco il nuovo Andrealeti.it

restyling di un sito web

Ore 20.27 del 6 Agosto 2018, Moglie e bambini giocano sul divano dopo una giornata in spiaggia, non ho molta fame ma nonostante tutto mangio un panino capocollo e burrata e così decido di pubblicare il nuovo sito.

Ci ho lavorato per mesi, ci ho ragionato, ci ho investito tempo per “capire” come era meglio farlo.

Da questo sito ne sono passati molti in questi 9 anni.

Era l’11 Agosto del 2009 quando, proprio il giorno del mio compleanno, acquistavo il mio dominio: andrealeti.it

Ne abbiamo passate di belle, a dire il vero 9 anni fa non avevo la benché minima idea del perché avrei dovuto avere un dominio, postavo alla cazzo, scrivevo di tutto un pò, oggi le cose però sono cambiate e di molto.

A distanza di 9 anni mi ritrovo in sale di formazione a formare imprenditori che devono aumentare i numeri della propria attività.

A distanza di 9 anni ho avuto l’onore di lavorare con alcuni degli imprenditori più illuminati del mondo del Web Marketing, uno su tutti il Re Italo Cillo, che ha lasciato questo mondo qualche anno fa. Pace all’anima sua.

Andrea & GregoryA distanza di 9 anni sono diventato papà ben 2 Volte, rispettivamente Gregory prima e Greta poi.

A distanza di 9 anni… ho visto milioni di euro girare sulle pagine delle mie realizzazioni.

Per la felicità dei miei clienti, che come dice Domenico il mio fidato collaboratore “Andrè i tuoi clienti sono di alta fascia!”.

E si ha ragione.

A distanza di 9 anni… non son più un libero professionista ma (per ora) un piccolo imprenditore con una struttura semi-organizzata.

Ma quante ne ha passate questo sito?

Per prima cosa diciamoci le cose come stanno: 9 anni fa i blogger si contavano sulla punta delle dita.
I blog autorevoli erano veramente pochi, sulle ricerche di Google erano sempre quelli i siti che comparivano e fra questi c’era anche andrealeti.it.

Oggi di blog ce ne sono ALMENO 1 milione in più solo in italia.

sfondo vecchio sito

Una volta mi hanno anche amorevolmente plagiato il marchio e il sito che era  “quello con lo sfondo legno!”.

Il mio sfondo carino carino 🙂  ormai ritenuto “trash”! Dai trend di design moderni. Addio amico mio mi hai portato tanta fortuna in questi anni!

Ogni cambiamento non viene mai per caso

Per prima cosa sentivo davvero stretto il vecchio sito.

Negli anni ho realizzato cose graficamente più impattanti con quello che qualcuno chiama chiama “il tocco di Andrea Leti”.

Scherzosamente o meno in ufficio ci siamo resi conto di un fenomeno: non scrivevo post sul blog da più di un anno, il sito andrealeti.it era in calo del 50% sul SEO, non spendo 10€ in ads da una vita eppure arrivano in modo continuativo e senza sosta lavori importanti.

La domanda era ma se con un blog che non modifico dal 2013, che si presenta in modo confuso, arrivano flotte di lavori se sistemo e faccio chiarezza che diamine succederà?

Mi chiamano “la mano nascosta”

Avevo si un Blog, avevo si un dominio pubblico ma molti non sapevano e non sanno ancora minimamente con chi lavoravo, con chi lavoro ancora oggi e quali problemi risolvo.

Questo restyling soddisfa la mia necessità di togliere la testa dalla sabbia.

Sentivo la necessità di rinascere sotto la mia nuova forma, che non è quella del Web Designer, ma del Marketer.

Marketer

Iniziamo con il logo

vecchio logo

Ne ero affezionato, però a dirla tutta dopo la storia del plagio non me lo sentivo più tagliato addosso.

Oltre tutto i miei studi in Brand Positioning e Brand Design mi hanno portato a rivedere un po tutto il discorso dell’utilizzo dei colori all’interno del brand.

È preferibile avere un unico colore aziendale piuttosto che più di uno per diversi motivi:

  • qual è il colore predominante?
  • che significato dai ad ognuno dei colori?
  • perché 2 / 4 colori?
  • più è semplice, meglio è

E cosi siamo passati ad un processo di semplificazione che mi ha portato a fare queste 2 scelte:

  1. Scegliere il colore primario: Arancione
  2. Eliminare le iniziali e lasciare solo una lettera

Dunque la trasformazione inizia da un semplice brainstorming che come fulcro vede una sola domanda: Quali sono le abilità che più di chiunque altro di vedi riconosciute?

Mentre simpaticamente ponevo questa domanda ai miei migliori clienti e loro all’unisono rispondevano: “risolvi problemi! Qualsiasi cosa ti chiedo la fai diventare possibile…”, via via che chiedevo loro perché mi avessero risposto cosi pian piano emergevano sempre le solite 1+6 cose Visione da Marketer e:

  • Funnel Marketing
  • Lead Generation
  • Membership
  • Realizzazione di Brand
  • Realizzazione siti web
  • Ecc. ecc.

Insomma ho ritrovato 6 elementi chiave che si ripetevano, e per loro importanti, e nel quale sono effettivamente coinvolto nei processi di Marketing di ogni singola attività dei miei clienti.

Da questi 6 elementi nasce poi la scelta di ricadere sulla forma dell’esagono che poi ho stilizzato per differenziarmi ed essere immediatamente riconoscibile.

Nuovo logo andrea leti

La scelta del Pay off del Brand non è stata molto difficile da trovare. 🙂

Continuiamo con il sito

La trasformazione radicale del sito, porta con se un sacco di esperienza e soprattutto rivoluziona il modo di essere presenti sul web.

Infatti ho deciso di voler tornare a dare valore e a mettere a disposizione la mia conoscenza in qualunque forma.

Sono un Marketer non dimentichiamolo.

Per questo rivoluziono non solo l’intento ma anche il modo in cui mi presento.

Da cosi…

il vecchio sito

 

A cosi…

il nuovo design del sito

Una gran bella differenza no?

Per prima cosa la persona

Chi sono

Una scelta forte, spesso e probabilmente contro corrente, devono ricordarsi di me, della mia faccia del mio logo.

L’unico vero intento di questa home page “particolare” è proprio questa: imprimere nella mente chi sono io, come penso e qual è la mia storia, di certo non sono un “figlio di papà” ma uno con gli attributi “alla Gattuso” per intenderci.

Sono uno “tosto” come mi presenta ai suoi clienti Andrea Ronzano, collega di alcuni progetti SEO.

Prima di comprare da me, fatti una idea di chi sono io.

Una parte rappresentativa che richiama solo chi fa Marketing

Sei servizi di Marketing

Se non hai un progetto di marketing, io i siti vetrina:“perché ormai tutti stanno online e anche noi dobbiamo fare il sito”… non li faccio.

Non ho stimoli cosi. Ti costerei troppo e tu non avresti la benché minima idea del valore del lavoro che c’è dietro, o più semplicemente non lo capiresti.

Devi formarti punto.

Stringata, rapida, efficace. Chi sa leggere quanto schematizzato è già un potenziale cliente.

È una persona che si forma. Una persona sveglia.

La rinascita del Blog

test performance del sito

Ebbene si! Ho deciso di ritornare a scrivere, di condividere e di ritornare ad occupare le posizioni di Google con articoli di valore.

Come sempre non scriverò tutti i giorni, non voglio diventare un giornalista, ma tornerò a scrivere articoli questa volta di un certo peso.

Con questo blog molto spesso mi ritroverò a condividere casi studio, casi di successo e fallimenti clamorosi.

Perché se posso esserti utile anche gli errori lo sono.

È valore anche questo.

Conclusione

Concludendo ho iniziato a scrivere questo articolo e cosi senza farlo a posta sono già passare oltre 1200 parole.

Ora una rinascita ha bisogno del sostegno di tutti, se ti è piaciuto questo cambiamento, se hai piacere di continuare a seguire questa evoluzione hai 2 azioni da fare:

  1. Condividi questo post.
    Ti ho messo 4 possibilità qui sotto: Facebook, Whatsapp, Twitter e Linkedin
  2. Che ne pensi di questo restyling? Lasciami un commento!
    Le tue impressioni, se miglioreresti qualcosa, se riscontri dei bug di visualizzazione. Qualsiasi cosa…

Ci rispondiamo nei commenti! 😉